Analizzatori Solidi Sospesi e Contenuto Grassi

Solidi sospesi e contenuto grassi

MXD75 / 73 ANALIZZATORI da 1 a 3 CANALI
MISURATORI DI CONCENTRAZIONE SOLIDI SOSPESI CON SONDE OTTICHE

Gli analizzatori Quadbeam dispongono di una interfaccia utente semplice ed intuitiva con display alfanumerico multilingue. Le elettroniche sono disponibili in due versioni principali, per montaggio a parete o fronte quadro, e possono essere a singolo canale o multicanali per gestire contemporaneamente fino a tre sensori di misura distinti. Dispongono di uscite analogiche 4-20 mA, uscite digitali e comunicazione Modbus.

La possibilità di generare curve di linearizzazione fino a 9 punti consente di assicurare un set up semplice ma al tempo stesso con una eccellente accuratezza di misura. Gli analizzatori possono essere calibrati in funzione del prodotto che viene monitorato al fine di garantire una risposta accurata per ogni operazione di processo.

Scheda tecnica MXD75   Scheda tecnica MXD73

VANTAGGI

La tipologia costruttiva delle sonde QUADBEAM, unica nel suo genere, unitamente alla tecnica di misura impiegata consentono di ottenere quanto segue:

  • NESSUNA particolare e regolare manutenzione necessaria nel tempo
  • NESSUNA interferenza dal colore o da variazione delle dimensioni dei solidi
  • MASSIMA ripetibilità di misura
  • Misure precise immediatamente dopo immersione del sensore
  • Segnalazione automatica di errori nella misura
  • Controlli automatici sul funzionamento

APPLICAZIONI

  • Separazione naturale Latte/Panna
  • Monitoraggio e Controllo dei Separatori
  • Punto di Taglio della cagliatura
  • Standardizzazione del Latte
  • Efficienza del Processo
  • Produzione di Caseina
  • Controllo e Monitoraggio del Siero
  • Controllo di Fase o Interfaccia
  • Recupero di Solidi
  • Ritorno dal CIP
  • Controllo dei Solidi Sospesi allo scarico

ALCUNE APPLICAZIONI IN CAMPO

Molteplici applicazioni, con l’utilizzo dei sensori Quadbeam, sono realizzate anche in Italia ed in particolare sugli affioratori impiegati negli stabilimenti di produzione del Grana Padano e Parmigiano Reggiano. Esperienze con esito positivo sono state anche realizzate sui separatori nella produzione della mozzarella per il riconoscimento automatico della cagliatura come anche nel monitoraggio dell’efficienza dei sistemi di separazione.